paint ad communications

Paint è morto? O semplicemente superato dall’innovazione di questi tempi?

A darne l’annuncio è Microsoft che avrebbe incluso Paint nella lista dei programmi che potrebbero sparire con l’aggiornamento previsto per il prossimo autunno, del sistema operativo Windows 10 il cui nome sembra essere Fall Creators Update.

La notizia si è diffusa rapidamente e con altrettanta velocità ha rammaricato il popolo degli internauti, piccoli e grandi.

In realtà non è ancora detta l’ultima parola e si è in attesa del verdetto della Casa Madre.

 

imagesPollice in su o in giù per Windows Paint?

Paint non è mai stato un programma grafico particolarmente innovativo così come le alternative sono sempre state numerose. Ripercorriamole insieme.

Uno dei software utilizzati da chi si occupa di grafica è GIMP, il fratello minore di Photoshop, quello che se ne sta nell’ombra senza farsi notare, mentre il fratello maggiore gode di fama e gloria.

Definiamo GIMP il fratello minore perché non ha delle funzioni molto avanzate ma essendo open source e reperibile gratis, può svolgere comunque il suo servizio in maniera egregia. Questo programma è disponibile per Windows, macOS e Linux.

Se vi interessa valutare le potenzialità grafiche del programma, il link da cui poterlo scaricare sul vostro computer è questo.

 

SE SIETE ALLA RICERCA DI PROGRAMMI GRAFICI PIU’ EVOLUTI

Photoshop: il primo software a cui si pensa quando c’è bisogno di programmi di questo genere ed infatti sembra essere il re incontrastato dei programmi di grafica. Nato per ritoccare le foto ha tutt’oggi un largo uso di impieghi, in vari settori. Sebbene la casa produttrice Adobe, lo fornisca dietro pagamento, esiste una versione del programma che è scaricabile gratis ed è utilizzabile per 30 giorni: potete scaricarla sul vostro pc da questo link cliccando su versione di prova gratuita. Adatto a Windows e macOS.

Nella grande famiglia dei programmi di grafica, non poteva mancare il fratello gemello di Photoshop: Adobe Illustrator. prodotto sempre da Adobe, ha in comune col gemello più celebre la facilità di utilizzo. Anche questo software è tra i più innovativi sul mercato e consente di creare illustrazioni vettoriali, cioè quelle immagini che si basano sulla grafica vettoriale che enfatizza le geometrie che compongono un’immagine.  Adobe Illustrator è scaricabile sul computer con un sistema operativo Windows oppure macOS ed è  utilizzabile per 30 giorni, prima di decidere se acquistarlo o meno. Per la versione di prova e per procedere all’acquisto cliccate qui.

CorelDRAW Graphics Suite, programma di grafica disponibile solo per il sistema operativo Windows, include al suo interno vari software ed è un prodotto di livello professionale. I software al suo interno hanno utilizzi diversi: ritocco delle foto, grafica vettoriale, creazione di screenshot, gestione dei font.

Potrete utilizzare questo programma in prova per 15 giorni. E godeteveli tutti questi giorni perché per acquistare il programma, dovrete sborsare uno stipendio! Disponibile solo per Windows.

Esistono poi altre soluzioni per ritoccare foto ed immagini, come ad esempio FotoFlexer: per utilizzarlo basta collegarsi al sito e fare l’upload della foto sulla quale si vuole lavorare.

Se volete applicare alle vostre foto dei filtri come quelli del famoso social Instagram, basta collegarsi al sito di Rollip  

Con Internet Pho.to potete realizzare divertenti fotomontaggi con le vostre foto e per farlo vi basta collegarvi qui

Davanti a tutta questa gamma di possibilità, quindi Paint è davvero morto?

No, si trova solo in rianimazione.

Windows infatti ha rassicurato che Paint sarà disponibile su Windows Store e molte sue funzionalità potremo trovarle nella versione Paint 3D.

paint tavolozza coloriCon tutta probabilità questa decisione è stata presa, perché anche a “mamma” Microsoft piangeva il cuore nel mandare in pensione la sua creaturina, infatti Paint è al servizio di Windows dalla bellezza di 32 anni e anche se non ha mai brillato per le sue funzionalità, ben lontane dall’essere di ultima generazione, sembra che ci sia un nutrito gruppo di affezionati a questo programma.

Noi di AD Communications cercheremo di tenervi aggiornati sulle innovazioni  che certamente non tarderanno ad arrivare, nella buona e nella cattiva sorte.

 

 

Write a comment:

*

Your email address will not be published.