come profilare pubblico fanpage

A supporto della nostra strategia di comunicazione, dalla piattaforma Facebook arriva uno strumento per incrementare like, condivisioni e commenti

Quando crei una pagina aziendale con l’intento di raccontare servizi e prodotti, l’obiettivo è che le persone eseguano un’azione. In questo modo la condivisione ti permette con pochi sforzi di divulgare il lungo e in largo il core business della tua azienda, creare brand awareness (quindi farti conoscere) e incrementare la lead generation (ovvero accrescere il numero di contatti clienti realmente interessati ai tuoi prodotti). Tuttavia, accade spesso di vedere delle Fanpage create senza che queste abbiano basi di marketing e strategia, e la comunicazione così fatta diventa inefficace.

Ti sarà capitato di creare una pagina Facebook e, pur di avere un buon numero di “amici”, aggiungi tutto e tutti, commettendo un errore di profilazione. Hai invitato a mettere “Mi piace” parenti e conoscenti, elemosinato condivisioni e reazioni da persone a cui i tuoi contenuti non interessano affatto. Beh, dopo esserti creato un pubblico del genere non stupirti se la pagina Facebook aziendale non raggiunge i risultati prefissati e presenta un basso numero di interazioni.

Come far rinascere la tua Fanpage e renderla così più attiva?

La piattaforma di Mark Elliot Zuckerberg ci viene in soccorso. Per ottenere la massima profilazione del tuo pubblico in modo da ripulire le pagine contaminate e avere solo follower interessati, Facebook ti propone una novità. Ecco come funziona.

Novità Facebook: più interazioni e meno spam

In attesa di novità ancora più straordinarie, a dir poco futuristiche da parte di Facebook, (in particolare sulle versioni per smartphone una sezione per conoscere persone nuove che partecipano agli stessi eventi o condividono gli stessi interessi, chiamata Discover People), vediamo come far funzionare al meglio la tua pagina Facebook aziendale. Se il tuo pubblico comprende tante persone che per affetto o stima ti hanno regalato il like ma che non sono necessariamente “fan” della pagina, puoi svolgere come prima cosa l’operazione pulizia.

Verifica tra i tuoi contatti chi è senza foto di profilo, quelli evidentemente fake, quelli che ti hanno dato il Mi piace tanto tempo fa e ora neanche si ricordano della tua azienda. Rimuoviamoli. Secondo passaggio da compiere è appurare chi ha manifestato interesse con interazioni fino ad un massimo di 365 giorni dai dati Insights (foto): vedrai quali persone sono state più vivaci sulla tua pagina in base al sesso, l’età, la provenienza, la lingua, l’orario e la data del post. In questo modo avrai un’idea di chi ti apprezza e potrai cominciare a profilare il tuo pubblico.

insights facebook

Veniamo allora alla creazione di un pubblico ad hoc attraverso questo link: https://www.facebook.com/ads/manager/audiences/manage/. Facebook permette di realizzare diverse liste di pubblico in base alle tue necessità e al target:

  • Pubblico personalizzato in cui inserire chi è già a conoscenza di servizi e prodotti, quindi clienti di cui hai già i riferimenti o contatti che hai raccolto dal traffico sulla pagina, sul sito o sull’applicazione mobile.
  • Pubblico simile, ovvero una lista di persone che non sono a conoscenza della tua pagina ma che possono essere interessate. Potrai filtrarla in base ai requisiti del tuo target: età, sesso, provenienza, interessi, titolo di studio. Questa lista viene creata sulla base delle persone a cui piace la tua Pagina, sui pixel di conversione o sui tuoi segmenti di pubblico personalizzato già esistenti.
  • Pubblico salvato, ovvero la tua lista di persone in target che hai creato e salvato. Ti serve per destinare i tuoi annunci pubblicitari in modo mirato ogni volta che ne avrai bisogno, senza dover ricreare lo stesso pubblico per le campagne future.

pubblico facebook

 

Una volta creato il tuo pubblico avrai diverse liste di consumatori su cui potrai creare promozioni molto profilate. Non sono parenti e amici che ti seguono sulla fiducia, ma persone che conoscono i tuoi prodotti e servizi per aver precedentemente interagito con la tua pagina aziendale. E’ quindi un pubblico che ti segue, interessato a comprare e che legge volentieri i tuoi annunci, specialmente quelli quotidiani. Infatti, se avvii una campagna pubblicitaria con un budget basso al giorno, ottimizzato per avere una maggiore interazione con la pagina, e il tuo pubblico è quello in target a cui vuoi proporre i tuoi prodotti, sicuramente avrai un ritorno di like, condivisioni e menzioni massimo.

Non solo profilazione del target: content is the king (il contenuto prima di tutto!)

Detto questo, la creazione di un pubblico profilato va di pari passo con la redazione di post efficaci sia per le inserzioni pubblicitarie sia per il popolamento della pagina in organico. Abbiamo spesso verificato che in una strategia di comunicazione vincente il messaggio da veicolare e modo in cui si veicola è fondamentale. Per questo, prima di attivare una campagna Facebook, occorre valutare sempre se i contenuti dei post sono stimolanti e valga la pena di condividerli.

Scrivere post interessanti, adatti e persuasivi, è l’altra condizione necessaria per avere un pubblico vivace e generare impegno in quelli che sono o saranno i clienti.

Se hai dubbi su come attivare una campagna su Facebook e scrivere contenuti convincenti sulla tua fanpage, contattaci: troveremo la strategia migliore per la tua comunicazione aziendale.

 

Write a comment:

*

Your email address will not be published.